INFO PER STRANIERI - Ipasvi

Vai ai contenuti

Menu principale:

INFO PER STRANIERI

Infermieri appartenenti alla UE: documenti per l'iscrizione all'albo
Per l'iscrizione è necessaria la copia dei seguenti documenti:
carta d'identità non scaduta o passaporto;
codice fiscale;
titolo di studio di infermiere/a e relativa traduzione in italiano certificata, conforme al testo originale, dall’Autorità diplomatica o consolare italiana presso il Paese in cui il documento è stato rilasciato, ovvero da un traduttore ufficiale presso il Tribunale italiano (fatta eccezione per i comunitari la cui Autorizzazione all’esercizio della professione è stata spedita dal Ministero della Salute a questo Collegio);
autorizzazione all’esercizio della professione rilasciato dal Ministero della Salute;
n. 2 fotografie formato foto tessera uguali e recenti;
n.1 marche da bollo da € 14,62;
attestato di regolarità del soggiorno o attestato di soggiorno permanente rilasciato dal proprio comune di residenza oppure, nel caso non sia stata ancora conseguita la residenza, copia dell’attestato di ricevuta della domanda di iscrizione all’anagrafe della popolazione residente rilasciata dal comune (contenente l’indicazione del nome, della dimora del richiedente, la data di richiesta della medesima e l’attestazione di regolarità del soggiorno in Italia;
versamento di € 168,00 eseguito sul conto corrente postale n. 8003 intestato a “Agenzia delle entrate – Tasse Concessioni Governative”;
ricevuta del versamento iscrizione annuale (c/c postale 10816270 intestato a Collegio IP.AS.VI. Pavia PV € 65,00).
L’iscrizione all’Albo degli infermieri comunitari è subordinata all'accertamento della conoscenza parlata e scritta della lingua italiana e della conoscenza delle specifiche disposizioni che regolano l'attività professionale in Italia (circolare 12 aprile 2000 n. DPS/III L. 40/EC -. 1259).

Infermieri extra UE

Per l'iscrizione all'Albo sono necessarie le copie dei seguenti documenti:
carta d'identità non scaduta o passaporto;
codice fiscale;
titolo di studio di infermiere/a e relativa traduzione in italiano certificata, conforme al testo originale, dall’Autorità diplomatica o consolare italiana presso il Paese in cui il documento è stato rilasciato, ovvero da un traduttore ufficiale presso il Tribunale italiano;
autorizzazione all’esercizio della professione rilasciato dal Ministero della Salute;
n. 2 fotografie formato foto tessera uguali e recenti;
n.1 marche da bollo da € 14,62;
permesso o carta di soggiorno;
ricevuta di versamento di € 168,00 eseguito sul conto corrente postale n. 8003 intestato a “Agenzia delle entrate – Tasse Concessioni Governative”;
ricevuta del versamento iscrizione annuale (c/c postale 10816270 intestato a Collegio IP.AS.VI. Pavia PV € 65,00).

      

 
Torna ai contenuti | Torna al menu